1

ANCHE LA REGIONE PUGLIA FA PROPRIO IL CONCETTO DI SICUREZZA URBANA INTEGRATA CON LA VIDEOSORVEGLIANZA.

In questi giorni la Regione Puglia ha pubblicato la graduatoria degli Enti che beneficeranno dei finanziamenti per la realizzazione di un sistema di videosorveglianza urbana basati sul concetto di sicurezza integrata e condivisa. Dopo il Decreto Minniti che mise in campo i finanziamenti statali, con requisiti discutibili e sconnessi dalla reale necessità dei territori, il Dipartimento Sicurezza del cittadino della Regione Puglia costruì nel 2018 un finanziamento con un’architettura premiale davvero all’avanguardia del concetto di sicurezza urbana integrata. Nei giorni scorsi è stata pubblicata la graduatoria dei comuni vincitori, appena 24, su 60 progetti presentati. Finalmente una regione che ha da subito capito e recepito che il concetto di sicurezza urbana integrata, basata sullo scambio delle informazioni in tempo reale tra le polizie coinvolte nel processo di controllo del territorio, attraverso patti e coordinamenti attivati in Prefettura. Questo è il futuro, questa è la giusta direzione. Conosce perfettamente questo concetto l’Arch. Geremia Costantino che su 4 progetti di finanziamento per videosorveglianza integrata ha fatto il sold out, tutti finanziati. Sono molto soddisfatto del risultato – dichiara l’Arch. Costantino – perché significa che dall’esperienza accumulata sul lavoro svolto negli anni scorsi e i continui aggiornamenti fatti in materia, alla fine danno buoni risultati. Cruciale e strategico è stato l’incontro professionale – prosegue il tecnico Costantinocon il dott. Stefano Manzelli (direttore scientifico del progetto sicurezzaurbanaintegrata.it) e l’esperto pugliese, dott. Luca Leccisotti (posizione di staff nel progetto e Comandante Polizia Locale Pietramontecorvino), pionieri del concetto di sicurezza urbana integrata in Italia. Manzelli e Leccisotti sono stati i primi infatti, ad essere ingaggiati per un tour di formazione professionale, in tutta Italia, avente l’obiettivo di esplorare ed applicare praticamente il nuovo concetto indicato dall’ex ministro Marco Minniti. Ho seguito diversi loro corsi di formazione dove è emersa chiara l’applicazione della tecnologia al concetto di condivisione delle informazioni. Non è un caso se 4 progetti su 4 sono stati finanziati, – conclude Costantino – ma è la prova che perfezionandosi in più contesti è inevitabile portare a casa risultati. Mattinata, Pietramontecorvino, Serracapriola e Torremaggiore saranno tra i primi comuni di Puglia ad avere un sistema di videosorveglianza urbana integrata moderno.