Condividi

image_pdfimage_print

Gli uomini della polizia municipale di Napoli della  U.O. Secondigliano, al Comando del Generale Esposito Ciro e diretti dal Cap. Cortese Giuseppe, sono intervenuti in una normale attività di rilievo  in un sinistro stradale che vedeva coinvolti due autoveicoli immatricolati in Italia uno dei quali, dopo il sinistro, si era dato alla fuga.

Gli agenti hanno rilevato il sinistro ed hanno accertato che il conducente di uno dei due veicoli, di nazionalità Ucraina ed irregolare sul territorio dello Stato, ha esibito una patente di guida che dai primi accertamenti, effettuati con un lentino di ingrandimento e con lampada di Wood,  è risultata falsa.

I successivi accertamenti effettuati in ufficio con microscopio digitale, luce infrarossi e lampada di Wood ne hanno confermato la contraffazione del documento in esame.

Il conducente che ha esibito la patente contraffatta, pensando di farla franca, è stato deferito all’ autorità giudiziaria per uso di atto falso e per illecita permanenza sul territorio dello Stato.

Gli agenti intervenuti hanno potuto verificare con mano la qualità eccelsa della contraffazione.

I falsari affinano continuamente le loro tecniche riuscendo ad imitare, quasi perfettamente, il documento originale.

Solo un occhio allenato ed una strumentazione all’ avanguardia consentono di individuare il falso.

Anche questa volta la polizia municipale di Napoli ha dimostrato professionalità ed oculatezza nei controlli.


Condividi